Pubblica amministrazione e Utilities

Scopri come migliorare l’attività di e-Procurement dell’ufficio acquisti grazie alle funzionalità di Pro-Q che permettono di:

·         Assicurare la trasparenza e la tracciabilità delle operazioni e delle comunicazioni e ridurre contenziosi e costi legali;

·         Acquisire il codice identificativo gara (CIG) grazie all’integrazione con il Sistema Informativo Monitoraggio Gare (SIMOG) di Avcp e pubblicare automaticamente le informazioni di gara sulle gazzette ufficiali (L. 190/12);

·         Aumentare le procedure di gara gestibili contemporaneamente e il numero di fornitori coinvolti per aumentare la competizione e abbassare i prezzi;

·         Velocizzare le operazioni nel pieno rispetto delle normative sugli appalti D.lgs 50/16 s.m.i. (automatismi, pre-configurazioni che consentono di accelerare le attività di e-Sourcing ed e-Procurement);

·         Ottimizzare e semplificare le procedure con l'automazione di attività a basso valore aggiunto (alert scadenze, notifiche, comunicazioni interne) e il passaggio a documenti elettronici;

·         Ridurre anche i costi per le spese accessorie (servizi postali, carta, stampanti …);

·         Creare e assegnare agli utenti profili con ruoli differenziati in base alla mansione e alle responsabilità;

·         Gestire centralmente tutte le comunicazioni relative alle procedure di e-Procurement, evitando la dispersione delle informazioni tra diversi operatori;

·         Semplificazione degli scambi documentali con i Fornitori (formato elettronico anziché cartaceo);

·         Acquisire una conoscenza analitica del processo di acquisto grazie all’interfaccia con gli altri sistemi aziendali (contabilità, business intelligence…).

·         Governance sulle attività di e-Sourcing, e-Procurement e Vendor Management

Normativa

Con Pro-Q il processo di e-Sourcing ed e-Procurement avviene nel pieno rispetto della normativa italiana relativa alla gestione informatica dei processi d’acquisto delle Pubbliche Amministrazioni e delle aziende del settore ordinario o speciale.

Il quadro normativo, che si è andato completando negli ultimi anni partendo dalle leggi sulla Spending Review del 2012 ha alla base:

·         DPR 101 del 2002 - la prima norma italiana a parlare espressamente di e-Procurement, definendo il concetto di “gara telematica” e “mercato elettronico"
·         Direttiva 2004/18/CE - la direttiva europea che ha dato un impulso decisivo verso l’omogeneizzazione dei processi d’acquisto negli Enti Pubblici europei, con riferimenti espliciti a “e-Procurement” e “asta elettronica”
·         Condivisione specifiche acquisizione (come scegliere il Fornitore per un acquisto)
·         Acquisizione offerte fornitori (cosa offrono i Fornitori coinvolti per un acquisto)
·         Aggiudicazione (identificazione del Fornitore per un acquisto).

 

ed è stato in seguito pienamente definito da:

 

·         D.Lgs. 50 del 18 aprile 2016 e s.m.i. - Attuando in Italia le direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.
e-Procurement, e-Sourcing, Vendor Management

4 motivi per scegliere Pro-Q

RISPARMIO GARANTITO

Negozia online e riduci i prezzi delle forniture e dei costi di gestione.

PROCESSI OTTIMIZZATI

Semplifica il lavoro grazie alle procedure guidate e gli avvisi automatici.

INFORMAZIONI COMPLETE

Tieni traccia di tutte le attività, le informazioni, le comunicazioni e i documenti.

SEMPLICITÀ D’USO

Scegli la piattaforma più user friendly del mercato, sempre raggiungibile.

<div></div>