PRO-Q e Dedagroup guidano la digitalizzazione della PA in Italia

L’obiettivo dichiarato di Venicecom e Dedagroup è quello di portare – attraverso la piattaforma di e-Procurement PRO-Q- il Procurement digitale nelle Pubbliche Amministrazioni, obbligate dal decreto legislativo 50/2016 a dotarsi di piattaforme di e-Procurement per gestire online le gare d’appalto.

Riportiamo di seguito parte del comunicato stampa congiunto, diffuso per ufficializzare la notizia:

Dedagroup, tra i principali protagonisti italiani nel settore dell’Information Technology, e Venicecom, azienda italiana presente su tutto il territorio nazionale e nel mondo con le proprie soluzioni di e-Procurement, hanno annunciato oggi di aver stretto un accordo di collaborazione.

L’accordo nasce dalla volontà delle due aziende di unire le proprie competenze al fine di rispondere alla esigenza di cambiamento delle PA italiane.

In particolare, le due aziende intendono creare sinergie positive attraverso la fusione della solidità e della robustezza delle competenze di Dedagroup in materia di system integration con la ricchezza del portfolio di soluzioni Venicecom dedicate all’e-procurement.

Partnership Dedagroup e Venicecom

Secondo l’accordo di partnership le due aziende parteciperanno congiuntamente alle gare pubbliche d’appalto in tema di e-procurement, proprio con l’obiettivo di traguardare le PA italiane verso queste nuove modalità di approvvigionamento entro il 2018, come indicato dalla normativa in tema di appalti pubblici (D.Lgs. 50/2016).

"Questa partnership si inserisce nel percorso di evoluzione di Dedagroup come digital hub in grado di rispondere alle esigenze presenti, o emergenti, dei propri stakeholders. La sigla di questo accordo arricchisce il ventaglio della nostra offerta verso le PA italiane. Una complementarietà, quella tra il background di system integration di Dedagroup Public Services, e la specializzazione verticale di Venicecom, che sarà la chiave di volta di questa collaborazione, da cui ci aspettiamo grandi soddisfazioni", dichiara Fabio Meloni, CEO di Dedagroup Public Services.

In particolare, gli ambiti di applicazione della partnership riguardano la rivendita – e la partecipazione a gare pubbliche – della soluzione PRO-Q, la piattaforma web per la gestione telematica dell’albo fornitori e delle procedure per l’affidamento di lavori, servizi e forniture, e della soluzione Kalmo, il software per la gestione della sicurezza sul lavoro. Insieme a questi aspetti applicativi, le due aziende coopereranno nell’ambito di progetti di IT Service Management e avvieranno una Software Factory congiunta.

"Vogliamo distribuire la nostra piattaforma, PRO-Q Procurement Evolution, e la nostra decennale competenza maturata nell’ambito dell’e-Procurement attraverso uno dei più grandi player dell’Information Technology italiana, Dedagroup, con il quale condividiamo lo stesso stile e lo stesso approccio di orientamento al Cliente. Assieme vogliamo assicurare risposte mirate e personalizzate in grado di stimolare e soddisfare le esigenze di digitalizzazione dei processi strategici di gestione dei fornitori e negoziazione online. Da questa partnership, Pubblica Amministrazione e Aziende italiane potranno beneficiare delle funzionalità di una delle più complete e usabili piattaforme di e-Procurement italiane attraverso la capillarità e la penetrazione del mercato di Dedagroup." dichiara Pierluigi Aluisio, Presidente di Venicecom.