NATO

Esigenze: 

I COE (Centri di Eccellenza) NATO sono strutture con spiccata competenza in uno specifico comparto che mettono a disposizione dell'Alleanza atlantica le professionalità dei loro componenti per assistere la NATO nella stesura, sviluppo, sperimentazione e validazione di nuovi concetti e procedure, per ottimizzare l'interoperabilità di differenti organizzazioni e migliorare la formazione di comparto.ù

Il Centro di Eccellenza NATO di Vicenza ha scelto di adottare la piattaforma telematica PRO-Q per gestire il proprio albo fornitori e le gare con cui aggiudica beni e servizi.

Soluzione: 

La piattaforma di e-Procurement PRO-Q è stata selezionata in particolare sulla base di alcuni fattori distintivi:

  • la flessibilità dei suoi moduli, che sono stati customizzati in base alle specifiche esigenze del Centro di Eccellenza NATO;
  • la totale garanzia di rispetto delle normative in materia di trasparenza, parità di trattamento degli operatori economici coinvolti nelle procedure di acquisto e di sicurezza del dato (D.lgs. 196/2003 e GDPR);
  • ottime performance della piattaforma, che hanno permesso al Centro NATO SP COE – a pochi mesi dalla fase di implementazione – di informatizzare la gestione dell’albo fornitori e delle procedure per l’acquisto di beni e servizi.

 

In considerazione dei vantaggi ottenuti dall’ufficio acquisti dopo l’adozione di PRO-Q, il Centro di Eccellenza NATO ha voluto partecipare a Forum PA 2018 per condividere la propria esperienza con le Pubbliche Amministrazioni presenti all’evento. 

Inoltre, Venicecom è stata selezionata per partecipare al Workshop che si è tenuto a Vicenza, presso l’Auditorium della Caserma Chinotto dal 24 al 26 aprile, al quale hanno aderito i responsabili finanziari di oltre 20 Centri di Eccellenza NATO dislocati in diversi Paesi aderenti all’Alleanza e dove l’esperienza con PRO-Q è stata presentata tra le best practice.

Grazie all’utilizzo di PRO-Q, NATO SPCOE ha potuto:

  • garantire la massima trasparenza e sicurezza delle attività di gestione dei fornitori e delle procedure di acquisto;
  • standardizzare la documentazione legata alla gestione delle attività di e-Procurement, definendo dei modelli per l’iscrizione all’albo fornitori e la partecipazione alle gare, velocizzando quindi anche la loro valutazione;
  • uniformare e organizzare le informazioni sui fornitori e le attività di acquisto;
  • migliorare il controllo delle procedure e del loro stato grazie al monitoraggio dell’intero processo di acquisto;
  • velocizzare la fase di valutazione delle gare.