News

IPZS pubblica la prima gara 10 giorni dopo il Nuovo Codice Appalti

08/09/2016 Roma

Il 29 aprile 2016, a soli 10 giorni dall'entrata in vigore del Nuovo Codice Appalti (D. lgs n.50/2016), l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato è riuscito a pubblicare già le prime gare.

Grazie alla piattaforma di e-Procurement PRO-Q, è stato possibile acquistare a tempo record il materiale necessario per le elezioni amministrative del 5 giugno 2016; fino a luglio IPZS ha pubblicato tramite PRO-Q 165 procedure aperte e ristrette sopra e sotto la soglia europea per beni, forniture e lavori per un totale di 115 milioni di euro.

Condividiamo la news pubblicata sul sito Forum PA e la video intervista all'Avv. Chimenti, Direttore Acquisti IPZS.

Venicecom vince la gara: IPZS rinnova con PRO-Q

05/09/2016 Venezia

L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato rinnova con PRO-Q: Venicecom si è infatti nuovamente aggiudicata la gara per la fornitura del servizio di e-Procurement, IPZS continuerà quindi ad utilizzare la piattaforma per la gestione dei fornitori e per pubblicare le gare telematiche.

PRO-Q è la piattaforma di e-Procurement che IPZS utilizza già da 3 anni e che gli ha consentito di pubblicare le prime gare telematiche per le elezioni del 5 giugno 2016, a soli 10 giorni dall’entrata in vigore del Nuovo Codice Appalti (D.Lgs 50/2016). L’utilizzo di strumenti tecnologici avanzati in materia di gestione elettronica per gli Acquisti, ha permesso ad IPZS di essere fra i primi Enti Pubblici ad utilizzare la nuova procedura e di risparmiare quindi da subito sui suoi acquisti.

Procurement di innovazione: forze e debolezze

01/09/2016 Roma

Tanti sono stati i punti di forza del Procurement dell' innovazione, evidenziati dai relatori della 27° edizione di FORUM PA: in primis la varietà di forme di acquisto dell’innovazione previsti dal codice degli appalti, la massimale efficacia ed efficienza che le PA possono ottenere grazie alle procedure di joint PCP e la promozione delle PMI che è resa possibile grazie alla separazione della fase di R&S da quella della fornitura nel PCP. Si è anche considerata la presenza di alcuni aspetti che invece contrastano lo sviluppo adeguato di un Procurement dell'innovazione: fra questi vi sono la sindrome del binario morto che si presenta nel PCP, le tempistiche lunghe delle procedure ordinarie di Procurement, la difficoltà di accedere ai fondi per la domanda di innovazione che impedisce di realizzare interventi territoriali.

 

Aree di miglioramento dell’innovazione del Procurement

11/08/2016 Roma

Le aree di miglioramento dell’innovazione del Procurement sono parecchie. Fra le principali si individuano l'esigenza di maggiore coordinamento fra i vari soggetti istituzionali, un change management che contempli un rinnovamento anche delle competenze del personale delle PA, e la risoluzione delle difficoltà oggettive che le PA incontrano quando vogliono ingaggiare delle start-up.

Scopri gli altri punti in questo articolo!

Pagine