Nuovo Modulo Gestione dei Fabbisogni

Il nostro team di sviluppo ha di recente ultimato un nuovo modulo per la piattaforma PRO-Q: si tratta del modulo “Gestione dei fabbisogni” che razionalizza i processi di approvvigionamenti di PA e Aziende per una gestione integrata degli acquisti.

I nostri esperti di e-Procurement ed il team di sviluppo riconfermano grazie a questo nuovo modulo la forte connotazione tecnologica della nostra piattaforma. Dopo la pubblicazione del Decreto n.14 del 16 gennaio 2018 del MIT, a proposito delle “procedure e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale dei lavori pubblici, del programma biennale per l’acquisizione di forniture e servizi e dei relativi elenchi annuali e aggiornamenti annuali”, abbiamo iniziato a lavorare ad un nuovo tool telematico che potesse facilitare i processi di approvvigionamento delle PA e aziende italiane.

Il modulo PRO-Q “Gestione dei Fabbisogni” si integra nativamente con gli altri moduli della piattaforma, andando ad inserirsi e a completare il sistema di gestione, controllo e visibilità “end-to-end” dei processi di spesa, a partire dalla formulazione dei fabbisogni fino ad arrivare alla gestione dei contratti.

Modulo Gestione dei fabbisogni - screenshot 

Il modulo permette di raccogliere, in maniera del tutto telematica, i fabbisogni derivanti da ogni singola struttura della Stazione Appaltante e da ogni singola divisione aziendale, di elaborarli, aggregarli e gestirli in pochi e semplici passaggi guidati.

Nel caso delle Pubbliche Amministrazioni, si pensi ad esempio ad una CUC (o SUA) che deve raccogliere i fabbisogni degli enti dislocati sul territorio ed aggregarne gli acquisti; similmente per le aziende private di grandi dimensioni o con più sedi sul territorio può essere difficoltoso raggruppare i fabbisogni di acquisto di tutti i reparti aziendali.

Grazie al Modulo Gestione dei Fabbisogni di PRO-Q ogni struttura potrà raccogliere i propri fabbisogni ed inoltrarli alla sede di competenza per l’approvazione. Successivamente i fabbisogni saranno aggregati dal responsabile della funzione ed inviati all’ufficio acquisti per essere approvvigionati tramite Gara Telematica o Mercato Elettronico PRO-Q; il tutto in maniera totalmente telematica, immediata e diretta.

A valle del processo di gestione dei fabbisogni sarà possibile predisporre e quindi espletare le procedure di affidamento (grazie all’interfaccia diretta con il modulo Gare) tracciando il fabbisogno fino all’approvvigionamento.

Il nuovo modulo Gestione dei Fabbisogni offre a PA e Aziende importanti vantaggi:

  • Certezza di conformità 100% al nuovo Decreto del MIT n.14 del 16 Gennaio 2018 “Regolamento recante procedure e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale dei lavori pubblici, del programma biennale per l'acquisizione di forniture e servizi e dei relativi elenchi annuali e aggiornamenti annuali”
  • Gestione totalmente telematica dei fabbisogni – Maggiore efficienza in minor tempo e senza sprechi
  • Razionalizzazione dei processi di approvvigionamento
  • Gestione integrata del processo d’acquisto – PRO-Q consente di gestire il Fabbisogno step by step dalla raccolta all’approvvigionamento monitorando lo stato corrente della specifica esigenza.

 

Questo nuovo modulo è solo una delle novità sulla piattaforma previste per il 2018. Nell’ambito dello sviluppo tecnologico e di prodotto infatti quest’anno sarà particolarmente intenso, con una road map che prevedrà nuovi moduli e soluzioni innovative, oltre al costante impegno per l’aggiornamento della piattaforma.