Luci e ombre della digitalizzazione della PA

Editoriale dalla nostra Newsletter PA – nr.2/2017

Il processo di digitalizzazione in corso nella Pubblica Amministrazione ha già prodotto delle evidenze in senso positivo, come scrive Nello Iacono -Stati Generali dell'innovazione- nell’articolo “PA digitale, che risultati ci sono: il bilancio e i problemi”, rilevando tuttavia anche alcuni problemi di fondo ancora da risolvere.

Luci e ombre, insomma, così come avviene in un altro importante ambito di digitalizzazione della PA, gli acquisti, dove le piattaforme di e-Procurement, sia quelle pubbliche sia le soluzioni disponibili sul mercato, in virtù anche dello scenario favorevole disegnato dal D.Lgs. 50/2016, stanno abilitando importanti obiettivi per il nostro Paese, non solo in termini di ottimizzazione del processo e di risparmio, ma anche di trasparenza e di legalità.

Luci e ombre nella PA

I problemi comunque non mancano neanche in questo contesto. Sono particolarmente evidenti quando il meccanismo si inceppa, generando le conseguenze del caso. Il rallentamento della piattaforma di procurement di una PA può impedire a un soggetto di presentare l’offerta per una gara, entro i tempi indicati, provocando risvolti anche di natura legale. Come nel caso del Comune di Crema, al quale i nostri consulenti legali hanno dedicato un approfondimento ed un commento che troverete in una delle prossime news.

Altre volte a inceppare il meccanismo è semplicemente la difficoltà a utilizzare uno specifico “linguaggio” o/e a gestire alcune complessità.

E’ quanto accade per i file XML che le PA devono pubblicare entro il 31 gennaio di ogni anno, rispettando le specifiche tecniche stabilite dall'A.N.A.C. Un’operazione molto semplice, se si dispone delle competenze necessarie, che invece continua a creare problemi a molte PA, come conferma anche il sito dell’A.N.A.C. 

Se vuoi ricevere anche tu gli ultimi aggiornamenti sul mondo del Procurement digitale iscriviti alla nostra Newsletter! Ecco come fare se sei una PA o se sei un'Azienda.