Digitalizzazione dei processi di acquisto? Fondazione Enasarco sceglie PRO-Q

La Fondazione Enasarco sceglie PRO-Q per gestire le proprie attività di acquisto e di vendita: una gestione semplificata delle procedure, che ha migliorato i processi amministrativi.

Ma di che cosa si occupa la Fondazione e perché ha deciso di affidarsi a PRO-Q?

La Fondazione Enasarco è l’Ente Nazionale per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio, e si occupa della gestione di forme di pensioni integrative obbligatorie in favore degli Agenti e dei Rappresentanti di Commercio.

Con oltre 250.000 agenti iscritti, e 100.000 ditte mandanti, eroga circa 112.000 pensioni e  12.000 prestazioni.

Come soggetto di diritto pubblico, la Fondazione è vincolata al rispetto degli obblighi normativi imposti dal Codice degli Appalti Pubblici, ed è quindi tenuta a gestire tutte le proprie attività di approvvigionamento attraverso l’uso di strumenti telematici. Da qui la scelta di affidarsi agli esperti di PRO-Q.

Fondazione Enasarco sceglie PRO-Q 

Come è intervenuto PRO-Q all’interno della Fondazione?

L’introduzione della piattaforma PRO-Q ha giocato un ruolo di primaria importanza per la riorganizzazione dell’ufficio acquisti. La semplificazione delle procedure interne, infatti, è stato uno dei maggiori benefici introdotti dal team PRO-Q, che con la propria esperienza nel settore dell’e-Procurement, ha guidato passo dopo passo la digitalizzazione delle attività di acquisto e vendita della Fondazione.

Se anche tu vuoi saperne di più su PRO-Q, scrivici all’indirizzo info@pro-q.it o chiama il +39 0412525811.